LA MUSICA RACCONTA
esplorazioni musicali con orchestra


Milano, 15/10/2016 – La Musica Racconta è un ciclo di incontri nei quali si esplorano opere del repertorio orchestrale, ascoltando i brani esegiuti dal vivo dall'ensemble presente in sala, sotto la guida di affermati interpreti e direttori.
La peculiarità di questa rassegna è di avere disponibile un’intera orchestra (in formazione da camera), l’Orchestra Carisch, per entrare nel merito delle esecuzioni, ascoltare i passaggi salienti, scoprire "in diretta" gli stratagemmi compositivi e tutto ciò a cui i musicisti che presiederanno gli incontri vorranno dare rilievo. Sinfonie di Mozart, concerti di Bach e Haydn, musica sacra di Vivaldi per coro e orchestra, arie da concerto di Beethoven e tutto quel repertorio che, grazie a questa formula, verrà conosciuto nei suoi aspetti più interessanti e inaspettati.
Gli interpreti chiamati a guidare gli incontri sono tutti musicisti che hanno saputo distinguersi per competenze e talento sia nell’ambito della direzione orchestrale che in quello della didattica e della prassi esecutiva. Tra questi: Marika Lombardi, Alberto Intirieri, Carlo Goldestein, Andrea Cavuoto, Maria Radoeva e Tito Ceccherini, Emanuele Delucchi, Francesco Borali, Gianluca Capuano.

IL PROGRAMMA (prima parte: ottobre-dicembre 2016)

Sabato 29 ottobre: Marika Lombardi -  Bach, oboe tiramisù
Il primo appuntamento è con Marika Lombardi e l'Orchestra Carisch, che eseguiranno e guideranno all'ascolto del seguente programma: J. S. Bach, concerto per oboe d'amore BWV 1055; Alessandro Marcello, concerto per oboe in re minore; J. S. Bach, concerto doppio per oboe e violino BWV 1060, con Alberto Intrieri al violino. Quanto al tiramisù, è d'obbligo un chiarimento: Marika un giorno affermò di saper fare "il tiramisù più buono del mondo". La notizia cominciò a girare tra le fila dell'orchestra, tra stupore e perplessità generale. Ed è scattata la sfida. Chi farà il tiramisù migliore? Il concorso è aperto a tutti. Dopo Bach e Alessandro Marcello l'armonia sarà quella che nasce dall'incontro tra savoiardi, caffè e mascarpone.
Marika Lombardi, concertista internazionale, è docente di oboe e musica da camera al Conservatorio di Parigi.

Domenica 27 novembre: Carlo Goldstein - La sol minore "piccola" di Mozart

La XXV sinfonia di Mozart KW 183, la più drammatica tra le sinfonie di Mozart, pagina molto intensa e ricca di spunti interpretativi, sarà l'opera posta sotto la lente e la bacchetta di Carlo Goldstein. Il direttore milanese ci aiuterà a scoprire anfratti compositivi e dettagli che abitualmente sfuggono a un ascolto superficiale. Carlo Goldstein è tra i giovani direttori d'orchestra emergenti del panorama internazionale. Dopo la vittoria del primo premio all’International Conducting Competition ha iniziato un’intensa attività in Italia e all’estero. Ha già più volte felicemente collaborato con l'Orchestra Carisch e torna nostro graditissimo ospite.

Venerdì 16 dicembre: Alessandro Zignani - Il Gloria di Vivaldi

Il Gloria in Re Maggiore RV 589 per soli, coro e orchestra fu una delle prime composizioni vocali di musica sacra composte da Vivaldi tra il 1713 e il 1714, durante l'incarico del prete rosso presso l'Ospedale della Pietà, l'orfanotrofio femminile di Venezia. Capolavoro della musica sacra e sontuoso affresco musicale, l'opera sarà sviscerata nei suoi aspetti aneddotici e compositivi, con l'ausilio di Alessandro Zignani e della sua sconfinata cultura musicale. Un racconto musicale immerso nelle atmosfere della Serenissima e un concerto di Natale che Mamu è lieto di offrire ai suoi affezionati ospiti.
Alessandro Zignani, scrittore, musicologo, germanista e direttore d'orchestra. E' stato direttore artistico dell’Orchestra da Camera di Rimini e docente nei Conservatori di Monopoli e Cesena, si è quindi dedicato allo studio delle varie tecniche direttoriali, pubblicando numerosi saggi e oltre duecento contributi sulla direzione d'orchestra sulle più prestigiose testate di settore.

Il calendario delle date 2017 sarà disponibile quanto prima, con gli esecutori che abbiamo citato.