Dom 22 ottobre | h 19.30

Luca Ciammarughi ci racconta nel suo ultimo libro trent’anni di pianismo, da Arturo Benedetti Michelangeli a Martha Argerich. "Non ci sono più i pianisti di una volta": quante volte abbiamo sentito pronunciare questa frase da chi rimpiange una sorta di gigantesca Golden Age del pianoforte che va da Liszt e Chopin fino a Horowitz e Benedetti Michelangeli? Eppure, musicisti e interpreti che oggi mitizziamo furono a loro volta contestati o addirittura sbeffeggiati. L'autore del volume Da Benedetti Michelangeli alla Argerich (Zecchini Editore), che affianca all'attività concertistica la conduzione quotidiana di trasmissioni su Radio Classica e l'attività di critico musicale per la storica rivista "Musica", ha l'obiettivo di definire un quadro dei pianisti classici della nostra epoca, con spirito critico ma senza insensati disfattismi. Il libro, uscito il 20 ottobre, sarà presentato in prima assoluta a MaMu, dal suo autore.