Per Aspera

Domenica 25 febbr | h 18.00

"Se la musica è il cibo dell’amore, non smettere di suonare!" Questa esclamazione del duca Orsino con cui si apre la Dodicesima Notte esprime emblematicamente la presenza ubiquitaria della musica nell’opera drammatica di Shakespeare, in svariate guise: musica di scena, musica come parte integrante o concomitante dell’azione drammatica, musica direttamente o allusivamente menzionata nelle battute dei personaggi, musica come miniera di suggestive metafore. In questa conferenza-concerto l'ensemble perAspera presenterà e offrirà all'ascolto con una esecuzione filologicamente informata su strumenti originali un florilegio di brani eseguiti o evocati in celebri drammi shakespeariani (Otello, La Tempesta, Romeo e Giulietta...) illustrandone brevemente circostanze, significato e rapporti. Musiche di A. Boleyn, W. Corkine, R. Edwards, R. Johnson, R. Jones, King Henry VIII, Th. Morley, H. Purcell, J. Wilson. Adattamenti musicali di Gianfranco Russo e Paolo Magnone. Presentazioni e testi italiani di Paolo Magnone.